QUI SPOGLIATOI: LA PAROLA AI PROTAGONISTI

conad_rovigo_3

(Reggio Emilia, 23/09/2017) – Il rammarico di aver sciupato una grande occasione, l’orgoglio di aver dimostrato di poter giocare alla pari contro i vicecampioni d’Italia. Sono questi gli stati d’animo dello spogliatoio reggiano al termine del match contro il Rovigo.

“Abbiamo giocato una buona partita – dichiara l’head coach del Conad Rugby Roberto ManghiPurtroppo però in questo sport gli errori sono condizionanti per il risultato. I miei hanno dato tutto, ma è indubbio che abbiamo commesso degli errori che sono risultati decisivi. Mi è piaciuta la nostra aggressività davanti a una bella squadra come il Rovigo che ha vinto meritatamente, però con qualche errore di meno potevamo vincerla noi. Peccato, ma adesso pensiamo al prossimo impegno. La squadra c’è, ma non voglio più fare regali ed errori del genere. Fatemi spendere una parola per il nostro pubblico che ci ha sostenuto per tutto il match”.

“Volevamo un altro risultato – aggiunge capitan Davide FaroliniMa credo che abbiamo dimostrato di poter giocare a viso aperto contro i vice-campioni d’Italia. Sono stati decisivi gli episodi, questa prestazione deve essere una base da cui ripartire ma già da sabato a Calvisano dovremo essere impeccabili”.

“Abbiamo dimostrato di non aver nulla da invidiare a una squadra come Rovigo – conclude Marco Antonio GennariL’unico problema è che dobbiamo migliorare nei minimi dettagli. Dentro i nostri 22 la palla deve andare fuori. Da lunedì ripartiamo con i video e gli allenamenti intensi come abbiamo fatto questa settimana”.