MINIRUGBY: GLI UNDER 6 VINCONO IL TROFEO CITTADELLA

Schermata 2017-11-03 alle 12.38.48

(Reggio Emilia, 03/11/2017) – I “piccoli diavoli” del Minirugby erano impegnati domenica 29 ottobre in provincia di Padova per la terza edizione del “Torneo di Cittadella”.

Gli Under 12 si sono piazzati al quarto posto su otto squadre vincendo contro Cittadella e Roccia Rubano, ma perdendo contro il Piazzola e Valsugana (all’ultimo secondo). “Bene sui placcaggi, e nel gioco al largo – il commento dei tecnici – peccato per i troppi possessi persi nei punti d’incontro su cui lavoreremo molto nei prossimi allenamenti”.

Gli Under 10 hanno schierato due formazioni che si sono confrontare con i pari età del Petrarca Padova, del Piazzola Rugby, del Cittadella Rugby, del Bassano Rugby, del Valsugana, del Roccia Rubano e del Checco L’Ovetto. “Nonostante le difficoltà e le situazioni non semplici da gestire, visto il livello delle squadre presenti, i ragazzi non si sono mai risparmiati, dando prova di un buon rugby, premiato con il secondo e il nono posto nel torneo. Tanti segnali positivi per la crescita del gruppo”, il commento dei tecnici.

Grandissima festa anche per gli Under 8 schierati con due compagini agguerrite, che hanno dato modo ai genitori e agli addetti ai lavori di rendersi conto che “crescere con il rugby ” è stupendo quanto dispendioso, ma divertentissimo. “Torniamo a casa sicuri di aver messo in campo le nostre energie e contenti di poter migliorare ancora – dicono gli allenatori – Un plauso ai genitori tifosi e un ringraziamento ai ragazzi veri attori di questa giornata”.

Last, but not least, i “diavoletti” degli Under 6 che, inseriti nel girone B, sono riusciti a vincere tutte le partite con Valsugana Rugby (2-5), Petrarca Padova B (0-7) e Rugby Bassano (2-8) classificandosi al primo posto nel girono e battendo poi in finale il Cittadella Rugby. “Un grandissimo grazie va ai genitori, che come sempre, sostengono i loro figli e tutti i bambini del minirugby e preparano per tutti un fantastico terzo tempo per festeggiare tutti insieme”, il commento delle allenatrici.