KARIM JAMMAL E’ UN GIOCATORE DEL VALORUGBY EMILIA

karim_jammal_valorugby

(Reggio Emilia, 12/08/2018) – Un altro nuovo arrivo in casa Valorugby Emilia. La società della Canalina ha infatti ingaggiato il mediano di apertura anglo-libanese Karim Jammal. Trent’anni da compiere il prossimo mese di settembre, alto 1,75 per 86 chili di peso, Jammal proviene dal Worchester con cui ha disputato l’ultima Guinnes Premiership (il massimo campionato nazionale britannico). In possesso del doppio passaporto, Jammal è anche il capitano della nazionale libanese di rugby, una realtà emergente nel panorama asiatico. In Libano, Jammal è un vero e proprio “monumento vivente” del rugby. Capitano dal 2010 della nazionale (che ha portato per sei volte alla conquista del Campionato asiatico di rugby), ne è anche il recordman per quanto riguarda le presenze e i punti segnati. A Beirut, inoltre, Jammal ha fondato una scuola di rugby per bambini affetti da autismo.

“Sono davvero felice di essere qui per questa mia prima esperienza in Italia – le sue prime parole reggiane – Ringrazio la proprietà e i dirigenti per avermi dato l’opportunità di giocare in un club così importante qui in Italia. E ringrazio lo staff tecnico e miei compagni che fin dal primo momento mi hanno sentire come uno di loro”.

Jammal infatti si allena già da alcuni giorni alla Canalina con i suoi nuovi compagni. “L’impatto è stato buono – rivela il neo Diavolo – Per certi versi trovo gli italiani simili ai libanesi, in termini di carisma e simpatia. In più avete una cultura straordinaria e un clima che, soprattutto in questi giorni, trovo molto famigliare. Per non parlare del cibo e del vino, sono felice di essere in Italia”.

A livello tecnico, Karim Jammal è un giocatore molto duttile che può ricoprire sia il ruolo di apertura che quello di centro. “Gioco il mio rugby. Lo gioco al meglio che posso e sempre al servizio della squadra. Ad essere sincero non ho modelli particolari da imitare, ma se proprio devo citare dei nomi dico Dan Carter, Brian O’Driscoll, Johnny Wilkinson e Richie Mc Caw: quattro campioni che hanno dimostrato lungo un’intera carriera non solo doti tecniche, ma anche grande professionalità”.

Entusiasta del nuovo arrivato è il direttore generale di Valorugby Emilia Roberto Manghi: “Io come tutti i ragazzi siamo rimasti piacevolmente colpiti da come Karim si è inserito nel gruppo – dice il coach reggiano – La sua versatilità, il suo poter essere schierato in vari ruoli sarà un valore aggiunto per noi. Mi colpisce di lui la voglia di dimostrare di essere un vincente, sarà una bella e sana competizione con gli altri stranieri. Chi mi dimostrerà di essere più in forma giocherà”.