IL SEI NAZIONI FEMMINILE ALLO STADIO MIRABELLO

6 nations - France – Italie féminines

(Reggio Emilia, 15/11/2017) – Sono giorni felici per il movimento rugbistico reggiano. Oltre ai risultati finalmente positivi dal campo per la prima squadra del Conad Reggio (vittoriosa sabato contro la Lazio) e ai ripetuti successi della formazione Under 16 nel campionato nazionale Elite, a riscaldare i cuori dei tanti reggiani che amano lo sport della palla ovale arriva la notizia che la nostra città è stata scelta dalla Federugby come sede del match tra Italia e Inghilterra valido per il “Sei nazioni femminile 2018” in calendario per domenica 4 febbraio alle ore 18.30 allo stadio Mirabello.

E’ la prima volta in assoluto che la nostra città ospita un incontro della nazionale femminile rugby. Ed è una prima volta per Reggio Emilia anche per quanto riguarda il prestigioso circuito del “Six Nations”. In precedenza, infatti, la nostra città aveva ospitato un test match degli Azzurri allo stadio Giglio nel 2008 contro i Pacific Islanders, e una partita del campionato celtico nel 2013 con le Zebre che affrontarono gli irlandesi del Leinster in un match che aveva finalità anche di beneficenza per i comuni reggiani terremotati grazie all’iniziativa di Conad.

Il grande rugby, questa volta al femminile, torna quindi a Reggio Emilia. Un evento internazionale di grande levatura. A Reggio, oltretutto, arriveranno le campionesse in carica visto che l’Inghilterra si è aggiudicata il Trofeo nel 2017 (non lo vinceva dal 2002).

“Finalmente un grande evento di rugby torna a Reggio Emilia, una città dalle grandi potenzialità ricettive e logisticamente centrale a tutto il nord Italia e, grazie al collegamento della stazione Mediopadana anche al resto del paese e d’Europa – sottolinea il direttore generale Roberto ManghiLa dirigenza del club lavora da tempo a questi progetti. Lo scorso anno non si riuscì per poco ad avere il test match Italia-Sudafrica, partita dalle tantissime valenze anche culturali ma la Federugby ha sempre preso in grande considerazione la piazza di Reggio Emilia, ed ora ha risposto positivamente alla richiesta ben sapendo la qualità delle infrastrutture della nostra città. Come Rugby Reggio saremo impegnati nell’organizzazione certi di avere le istituzioni sportive della città al nostro fianco per fare in modo che tutto si svolga al meglio e che l’evento dia il giusto lustro alla città del Tricolore, anche in considerazione del fatto che la partita sarà trasmessa in diretta tv sul canale Eurosport, in tutta Europa. Ci attendiamo un buon numero di supporters inglesi e contiamo che sarà un fine settimana di grande festa oltre che di grande sport”.

Il movimento femminile della palla ovale è in forte espansione.

La nazionale femminile di rugby ha conquistato nell’agosto scorso alla Coppa del Mondo in Irlanda l’ingresso nella top ten mondiale (attualmente è all’ottavo posto nel ranking) e in questi giorni è impegnata nei test match di preparazione all’appuntamento con il “Sei Nazioni” che scatterà. Ad allenare le rugbiste azzurre c’è una vecchia conoscenza del rugby di casa nostra: coach Andrea Di Giandomenico, abruzzese di nascita, ma reggiano di adozione, che il prossimo 4 febbraio potrà contare sicuramente sul tifo di tanti amici e appassionati.