ESORDIO A TESTA ALTA DEI DIAVOLI CONTRO IL PETRARCA

Schermata 2018-08-27 alle 10.00.55

(Reggio Emilia, 25/08/2018) – C’erano 300 persone sabato 25 agosto alla Canalina per l’esordio stagionale del Valorugby Emilia chiamato ad affrontare in amichevole i campioni d’Italia del Petrarca Padova. Sugli spalti anche il neo presidente Enrico Grassi che ha seguito da vicino le gesta dei suoi ragazzi impegnati al cospetto di una delle formazioni più forti d’Italia. Il risultato finale di 21-10 per il Petrarca è fin troppo severo per i rossoneri di Manghi che, nel primo tempo hanno giocato alla pari con i campioni d’Italia e che, nel finale, hanno trovato la forza di trovare la meta per accorciare le distanze.

Due a tre il conto delle mete con Richard Paletta ad aprire le danze al 2’pt bravo a raccogliere una palla vagante dopo un calcio di Rodriguez e a infilare in meta. Come prevedibile la reazione del Petrarca non si fa attendere e, dopo una fase di predominio territoriale, sfocia al 31’pt nella meta di Favaro bravo a farsi trovare pronto sull’invito di un ispirato Cortellazzo. La trasformazione di Menniti-Ippolito porta quindi le squadra negli spogliatoi sul risultato di 5-7. Nella ripresa comincia la girandola dei cambi che premia la qualità dei patavini ancora in meta con Broggin e Francescato (entrambe trasformate da Menniti-Ippolito). Al 31’st è poi bravissimo Alberto Costella a rifinire una spettacolare azione alla mano dei Diavoli per l’ultima meta del match (nella foto di Daniel Cau).

“Sono contento – il commento di coach Roberto ManghiI ragazzi hanno fatto bene tenendo testa per tutto il primo tempo ad una squadra blasonata come il Petrarca che ha grande qualità e che, a differenza nostra, aveva già sulle gambe alcune amichevoli. Mi è piaciuta la grinta dei ragazzi che hanno interpretato il match come una partita vera. Abbiamo fatto due mete contro le loro tre, ci manca ancora qualcosa per arrivare al loro livello, ma ci siamo vicini”.
Soddisfatto anche Marco Antonio Gennari, rammaricato per i due calci di trasformazione falliti.
“Sì, spero di registrare il piede in vista del campionato. Ma sono contento di come abbiamo giocato. Ci muoviamo già meglio dell’anno scorso e abbiamo ora in calendario altre amichevoli per migliorare l’amalgama con i nuovi e con i giovani. Ma siamo sulla strada giusta”.